Alla scoperta del lichene stabilizzato

Il Lichene Stabilizzato è uno dei materiali più utilizzati per costruire pareti verdi, quadri e oggetti di arredamento. Il suo nome scientifico è Cladonia Stellaris ed è una specie di lichene appartenente al genere Cladonia, il nome deriva dal latino stellaris, stellare, simile ad una stella. 

lichene stabilizzatoIn natura, il lichene è di colore bianco naturale e si trova prevalentemente nelle aree boschive del Nord-Europa e Nord-America, dove forma interi tappeti, prevalentemente nei boschi di conifere. Questo materiale viene raccolto in modo controllato, tramite concessioni regolamentate dai governi, e viene destinato alla stabilizzazione mediante tecniche completamente naturali, che ne preservano la bellezza, la morbidezza e portano il suo benessere a casa nostra.

Il lichene stabilizzato che noi utilizziamo arriva dalla Finlandia e, oltre ad avere garanzie di durata e qualità, è raccolto nel pieno rispetto dei boschi e della natura, sotto il rigido controllo governativo.

Il lichene stabilizzato che vendiamo sfuso ha la caratteristica di essere a “ciuffi” di dimensioni variabili, con altezza di 6-7 cm. Questo materiale è formato della “radice” del lichene dal “fiore”, ovvero la parte più bella, che normalmente si vede nei pannelli e nei quadri. 

Per lavorarlo è necessario prendere ogni ciuffo manualmente e tagliare con una normalissima forbice la parte radicale, facendo attenzione a regolare il taglio sempre alla stessa misura, che consigliamo essere tra i 3 e i 4 cm (lato del “fiore”). In questo modo avremo un’applicazione finale uniforme. Volendo si può anche non tagliare, ma se poi lo montiamo a parete, come quadro o pannello, l’effetto gravità farà inclinare il lichene e il risultato non sarà soddisfacente.

Una volta che avremo preparato il lichene tagliandolo a misura uniforme, dovremo procurarci un supporto su cui andare a fissarlo. Normalmente noi utilizziamo dei pannelli di MDF (pannello di fibra a media densità derivato dal legno) dello spessore di 6 mm, ma possono andar bene anche materiali come il compensato, o materiali sintetici come moquette etc. L’importante è lo spessore: per una parete consigliamo uno spesso di circa 6 mm. Per un quadro di 10 mm. Suggeriamo di non scendere sotto questi spessori, perché utilizzando la colla il rischio è che una volta asciutta si deformino le superfici.

Oltre al supporto, per fissare il lichene consigliamo l’utilizzo del silicone neutro trasparente, o comunque di colle simili. Non utilizzate la colla a caldo, perché rischia di seccare troppo il lichene, che finirebbe per non restare ben attaccato al supporto.

A questo punto non ci resta che capire quanto materiale ci serve: per ricoprire una superficie di 1 metro quadrato in lichene, volendo utilizzare solo il “fiore”, ovvero la parte più bella, mantenendo una buona densità, servono 3,5 kg di Lichene Stabilizzato. Ovvero con una scatola di Lichene Stabilizzato da 500 gr si coprono 0,15 mq . Ovviamente se utilizzate tutto il lichene, compresa anche la parte radicale, scartando solo le radici finali, dovete diminuire di circa il 30% il materiale che serve e il risultato sarà di avere il pannello misto: lichene in fiore e radice.

MATERIALE

SUPERFICIE COPERTA

LICHENE STABILIZZATO SCATOLA DA 500 gr

0,15 Mq

LICHENE STABILIZZATO SCATOLA DA 3,5 kg

1 Mq

Nel caso che utilizziate solo il fiore del lichene, con le parti radicali potrete realizzare altri oggetti, o utilizzarli come decoro per la tavola e le vostre feste.

P.S. Dimenticavo, il lichene stabilizzato è disponibile in tantissimi colori e si presta anche per i loghi l’immagine della vostra azienda!